AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI QUATTRO (4) INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA NELL’AMBITO DEL PROGETTO EDUKA2-AUTORI

AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI QUATTRO (4) INCARICHI DI COLLABORAZIONE ESTERNA NELL’AMBITO DEL PROGETTO EDUKA2, Interreg V-A Italia – Slovenia 2014 – 2020, CUP G92I17000070002

AUTORI di materiali didattici di supporto all’insegnamento delle lingue minoritarie e regionali nelle scuole primarie e scuole dell’infanzia per WP 3.1.3

L’Istituto Sloveno di Ricerche – SLORI di Trieste (di seguito “SLORI”) seleziona  collaboratori per il conferimento di incarichi di collaborazione esterna del profilo “AUTORI di materiali didattici di supporto all’insegnamento delle lingue minoritarie e regionali nelle scuole primarie e scuole dell’infanzia per WP 3.1.3” nell’ambito del progetto transfrontaliero EDUKA 2 - Per una governance transfrontaliera dell'istruzione / Čezmejno upravljanje izobraževanja, Programma Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020. 

Lo SLORI, Lead partner del progetto “EDUKA2”, vista e appurata la mancanza di risorse umane interne idonee con le competenze specifiche necessarie per l’espletamento del WP3.1.3 “Condivisione e realizzazione di materiali didattici e azioni pilota di supporto all’insegnamento delle lingue minoritarie e regionali” avvia la procedura di selezione con la pubblicazione del presente avviso per l’individuazione di massimo n.4 (quattro) soggetti esterni con una procedura comparativa di titoli come risultanti da curricula. 

Descrizione del WP3.1.3 “Condivisione e realizzazione di materiali didattici e azioni pilota di supporto all’insegnamento delle lingue minoritarie e regionali

Saranno sviluppati strumenti didattici di supporto all’insegnamento delle lingue minoritarie e regionali nelle scuole (d’infanzia, primarie e secondarie di I e II grado in Italia; elementari, medie e asili in Slovenia) e condivideranno quelli già esistenti nei diversi contesti. Verrà formato 1 gruppo di lavoro transfrontaliero (min. 3 partecipanti) per la condivisione dei diversi principi metodologici e delle competenze nell’ambito di un minimo di 3 incontri dedicati. In riferimento all’insegnamento dello sloveno nelle scuole con lingua d’insegnamento slovena in Italia e all’italiano nelle scuole con lingua d’insegnamento italiana in Slovenia verranno create unità didattiche interattive e disponibili sulla piattaforma web del progetto (WP3.1.6) (min. 20 unità didattiche, 10 per lingua) a supporto dei docenti per integrare e migliorare le competenze linguistiche dei parlanti nella lingua minoritaria nelle scuole al fine di rendere fruibili quei contenuti che restano, di norma, esclusi dai processi didattici. Si fa qui riferimento a situazioni di vita quotidiana (es. dal dentista, al negozio di vestiti) e di interazione verbale in contesti dove non sia presente la lingua di maggioranza o dove non ci sia la possibilità di una commistione di codici italiani e sloveni. Il materiale didattico verrà condiviso con docenti delle scuole in Rete, divisi in 5 gruppi di lavoro (min. 15 docenti e min. 3 incontri per gruppo). PP3, PP5 – In riferimento all’insegnamento del friulano nelle scuole in Italia si provvederà all’elaborazione di materiali didattici originali in lingua veicolare friulana con l’ausilio del modello CLIL (Content and Language Integrated Learning) e organizzati in 10 unità didattiche basate su un modello condiviso. Il materiale didattico verrà realizzato in collaborazione con 1 gruppo di docenti delle scuole in Rete (15 docenti e min. 7 incontri). Questa attività rappresenterà un percorso propedeutico interattivo ispirato ai principi del learning by doing, organizzato in incontri in presenza e on-line. Le unità didattiche tratteranno anche il tema dei rischi associati allo sfruttamento del suolo e al cambiamento climatico nonché il tema della promozione della diversità culturale. Verranno realizzate le azioni pilota in classe per sperimentare i materiali realizzati.La piattaforma web del progetto (WP3.1.6) fungerà da database dei materiali originali prodotti nonché di quelli raccolti nell’ambito del progetto. Verranno realizzate unità, manuali e materiale didattico multimediale che potranno essere utilizzati on-line o off-line, da pc o app, in classe o da casa, in gruppo o individualmente, con la supervisione o senza di insegnanti o genitori. Verranno scritti alcuni articoli per la pubblicazione in riviste scientifiche in cui vengono analizzati punti di contatto e diversità delle metodologie e strumenti didattici proposti dai vari gruppi di lavoro transfrontalieri. 

La prestazione del soggetto che sarà individuato consisterà in: 

  • collaborazione nella predisposizione di 5 (cinque) bozze di unità didattiche come previste dal WP3.1.3 per le Scuole dell’infanzia e per le Scuole primarie, in accordo con il responsabile scientifico del progetto;
  • predisposizione, a partire dalla bozza di cui sopra, di altrettante unità didattiche definitive che tengano conto dei risultati delle azioni pilota presso gli Istituti selezionati, nonché delle revisioni e delle proposte del responsabile scientifico del progetto.

 Il soggetto individuato dovrà inoltre:

 •          garantire un rapporto continuo (via telefono, e-mail e altre forme di comunicazione a distanza) con gli altri autori incaricati (gruppo di lavoro), con il curatore e con il responsabile scientifico del progetto;

•          garantire la propria presenza, salvo causa di forza superiore, ad almeno 3 (tre) riunioni del gruppo di lavoro;

•          garantire la propria presenza, salvo causa di forza superiore, durante almeno 3 (tre) attività di promozione, formazione, coordinamento o altro previste dal progetto. 

Requisiti per l’ammissione alla selezione e criteri di valutazione 

Sono considerati requisiti minimi per l’ammissione alla selezione di cui al presente avviso (pena l’esclusione del candidato): 

  • conoscenze e competenze specifiche nell’ambito della didattica dello sloveno come lingua d’insegnamento nelle Scuole dell’infanzia o nelle Scuole primarie in Italia - almeno 3 (tre) anni di esperienze documentate in quest’ambito;
  • esperienze documentate nella predisposizione di materiali e manuali didattici per lo sloveno come lingua d’insegnamento per le Scuole dell’infanzia o nelle Scuole primarie (almeno 1 manuale o quaderno di materiali);
  • ottima conoscenza della lingua slovena (livello L1);
  • buona conoscenza della lingua italiana (livello B1). 

Costituisce inoltre titolo preferenziale: 

-       possesso di diploma di laurea nell'ambito delle scienze umane e sociali;

-       possesso di titolo di studio conseguito nell'ambito disciplinare »Slovenistica« (lingua e letteratura slovena);

-       possesso di titoli che attestino la formazione nell'ambito della didattica e della pedagogia;

-       collaborazioni pregresse a progetti sui temi attinenti al presente avviso. 

La procedura selettiva si baserà sulla valutazione dei curricula ricevuti e sarà eseguita da un’apposita commissione esaminatrice dello SLORI. La valutazione sarà effettuata sulla base dei seguenti criteri di valutazione fino ad un massimo di 50 punti: 

-          esperienza nella didattica dello sloveno come lingua straniera in Italia nelle scuole primarie e scuole dell’infanzia (oltre ai tre anni previsti) = fino ad un massimo 20 di punti;

-          esperienza nella realizzazione di materiali e manuali didattici per la didattica dello sloveno come lingua d’insegnamento in Italia nelle scuole primarie e scuole dell’infanzia (oltre a 1 previsto)= fino ad un massimo di 15 punti;

-          conoscenza di metodi didattici che includano attività quali danza, musica ecc., ovvero di altri metodi didattici per la didattica dello sloveno come L2/Ls nelle Scuole dell’infanzia e scuole primarie = fino ad un massimo di 10 punti;

-          conoscenze e titoli preferenziali = fino ad un massimo di 5 punti. 

Lo SLORI selezionerà massimo quattro (4) candidati che dimostreranno i requisiti previsti e conseguiranno il punteggio più alto relativo alla griglia di valutazione. In caso di candidati con lo stesso punteggio, si procederà con l'esternazione fino al raggiungimento di quattro (4) candidati. 

Esito della valutazione 

La valutazione non dà luogo a giudizi di idoneità. Al termine della procedura di ricognizione e comparazione la Commissione redige una relazione motivata indicando il risultato della valutazione. 

Trattamento contrattuale ed economico 

-      Ai collaboratori selezionati sarà proposto un Contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

-      Una volta accettato l’incarico, la collaborazione avrà efficacia dal giorno di sottoscrizione del contratto fino alla data di chiusura delle attività di progetto EDUKA2, ovvero al 28/02/2019, salvo eventuali proroghe progettuali.

-      L’attività di collaborazione oggetto del contratto prevede la totale autonomia nelle scelte delle modalità di adempimento della prestazione, senza alcun vincolo di subordinazione.

-      Al singolo collaboratore verrà corrisposto un compenso di 750,00 € al lordo delle ritenute  fiscali e previdenziali previste dalla Legge. 

Qualora il collaboratore individuato risieda all’estero dovrà essere comunque munito di codice fiscale italiano al fine di poter stipulare il contratto. 

Qualora il collaboratore individuato sia dipendente di altra amministrazione pubblica e soggetto al regime di autorizzazione di cui all’articolo 53 del D.Lgs. 30 marzo 2001 n. 165 dovrà presentare l’autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza prima di stipulare il contratto. 

Modalità e termini di presentazione della domanda 

Per la partecipazione alla selezione è richiesto l’invio di un curriculum vitae, preferibilmente  in formato Europass, redatto in lingua italiana, nel quale si evidenzino in modo particolare le esperienze, le conoscenze e le capacità del candidato che soddisfano le condizioni ovvero criteri sopraindicati. Il curriculum vitae deve comprendere l’autorizzazione al trattamento dei dati personali e la firma del candidato. 

Le candidature dovranno essere consegnate entro il 18 dicembre 2017, presso la segreteria dello SLORI, in via Beccaria 6 a Trieste, oppure fatte pervenire tramite posta raccomandata allo stesso indirizzo con timbro postale entro la stessa data o tramite posta elettronica all’indirizzo eduka2@slori.org 

Lo SLORI provvederà ad esaminare i curricula vitae pervenuti e selezionare il candidato idoneo, riservandosi di effettuare eventuali ulteriori colloqui di verifica delle sopracitate competenze. Tutti i candidati verranno informati sull’esito della selezione. 

Nel caso non riceva alcun curriculum vitae idoneo, lo SLORI si riserva il diritto di non assumere nessuno dei candidati partecipanti.

 

Trieste, 4 dicembre 2017

Maja Bertok

project manager EDUKA2

SLORI - Slovenski raziskovalni inštitut

Istituto sloveno di ricerche

 

 

 

 

 

 

 

 



Progetti
SM(e)JseEDUKA2 Per una governance transfrontaliera dell’istruzioneLaboratori di ricerca 2006 - 2016PROGETTO DI MONITORAGGIO DELLE CARATTERISTICHE LINGUISTICHE DELLA POPOLAZIONE DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLE PROVINCE DI TRIESTE E GORIZIA E DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO BILINGUE DI SAN PIETRO AL NATISONERicerca sul paesaggio linguistico nell’area di insediamento della comunità slovena in ItaliaBanca del sapereEDUKA – EDUCARE ALLA DIVERSITÀ / VZGAJATI K RAZLIČNOSTILEX – ANALISI, APPLICAZIONE E SVILUPPO DELLA TUTELA DELLE MINORANZE IN ITALIA E SLOVENIAPercorsi educativi e occupazionali dei giovani nell'area transfrontalieraMi.Ma. - Le maggioranze conoscono le minoranze