Biglietto da visita

Biglietto da visita

Lo SLORI è un ente sloveno in Italia che si occupa di ricerca a livello professionale fin dal 1974. L'istituto è stato istituito e si è in seguito sviluppato come un importante centro di dibattito intellettuale e scientifico. Il suo orientamento programmatico è incentrato sulla promozione delle attività di ricerca rivolte allo studio delle prospettive di sviluppo culturale, sociale e spaziale della comunità nazionale slovena in Italia e alle sue relazioni con la comunità italiana di maggioranza, con la realtà slovena d’oltreconfine e il contesto internazionale più ampio.

L'attività di ricerca dello SLORI comprende ricerche di base e applicate che indagano i vari aspetti degli studi etnici, le questioni attinenti alle minoranze e i processi di sviluppo nelle aree di confine. I ricercatori provengono dai seguenti settori disciplinari: sociologia, linguistica, psicologia, pedagogia, geografia, scienze politiche ed economia. I progetti di ricerca si rivolgono allo studio degli aspetti teorici ed empirici riferiti alla questione nazionale slovena e alle forme di convivenza nelle comunità multietniche e plurilingui. Particolare attenzione viene inoltre dedicata all’analisi e alla comprensione dell'ambiente socio-culturale nel quale la comunità slovena in Italia si trova inserita.

Sotto la spinta dei processi di integrazione europea, in particolare dopo l'adesione della Slovenia all'UE, lo SLORI ha consolidato il proprio tradizionale ruolo di mediatore tra la realtà slovena e quella italiana. In qualità di promotore di numerosi progetti “transfrontalieri” ha instaurato una fitta rete di collaborazioni con strutture di ricerca sia slovene sia italiane, oltre che con enti rappresentativi di altre comunità minoritarie su entrambi i versanti del confine. Un approccio simile è stato applicato anche a livello locale, dove attraverso la promozione del dialogo e della cooperazione con le pubbliche istituzioni, le università ed altri enti, lo SLORI tenta di mettere in pratica il concetto di “integrazione positiva” con l'ambiente di maggioranza, promuovendo la reciproca comunicazione, conoscenza e collaborazione.

Oltre al lavoro di ricerca, l’istituto svolge anche altre attività, tra le quali vanno citate le seguenti:

- disseminazione delle conoscenze ottenute mediante le attività di ricerca (presentazioni pubbliche; attività pubblicistica; organizzazione di conferenze, tavole rotonde ecc.)

- promozione della comunità slovena e della lingua slovena nell'ambiente di maggioranza

- attività di formazione e di promozione della ricerca (laboratori di ricerca con alunni e studenti; eventi promozionali in occasione della Notte dei Ricercatori ecc.)

- consulenza e tutoraggio agli studenti nella compilazione delle tesi di laurea e post-laurea;

- incentivazione dei giovani ad intraprendere l’attività di ricerca tramite bandi per progetti di ricerca e concorsi per il cofinanziamento della formazione post-laurea

- opportunità di tirocinio o stage presso l'Istituto

- coordinamento e orientamento del potenziale intellettuale della comunità nazionale slovena in Italia


Biglietto da visita
Progetti
SM(e)JseEDUKA2 Per una governance transfrontaliera dell’istruzioneLaboratori di ricerca 2006 - 2016PROGETTO DI MONITORAGGIO DELLE CARATTERISTICHE LINGUISTICHE DELLA POPOLAZIONE DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLE PROVINCE DI TRIESTE E GORIZIA E DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO BILINGUE DI SAN PIETRO AL NATISONERicerca sul paesaggio linguistico nell’area di insediamento della comunità slovena in ItaliaBanca del sapereEDUKA – EDUCARE ALLA DIVERSITÀ / VZGAJATI K RAZLIČNOSTILEX – ANALISI, APPLICAZIONE E SVILUPPO DELLA TUTELA DELLE MINORANZE IN ITALIA E SLOVENIAPercorsi educativi e occupazionali dei giovani nell'area transfrontalieraMi.Ma. - Le maggioranze conoscono le minoranze